Chiara Innocenti - Viticoltore

ChiaraInnocentiOK

Da impiegata in banca a operatore vitivinicolo. Chiara, con i suoi due soci, ha deciso di seguire la sua passione: ha aperto così Tunia, un'azienda che produce vini, olio e distillati. Le splendide campagne toscane e il web hanno fatto il resto!

Nome: Chiara Innocenti
Età anagrafica: 36
Città: Arezzo
Formazione di partenza: laurea in economia e commercio
Lavoro precedente: controller in un'azienda di credito
Attuale lavoro da wwworker: titolare di Tunia (Azienda vitivinicola)
Cos'è il lavoro in un tweet: produzione e vendita di vino, olio e distillati
In cosa consiste il lavoro: siamo in due e facciamo tutto, tutto quello che vi viene in mente ci possa essere da fare in un’azienda
Compenso/profitto: quello che avanza (se avanza) dopo aver pagato tutto il resto!
Potenzialità riscontrate dal lavoro in rete: la possibilità di poter raggiungere un elevatissimo numero di persone. Nel nostro lavoro non ci sono altri strumenti altrettanto efficaci per contattare il consumatore finale
Problematiche riscontrate dal lavoro in rete: se non adeguatamente supportato da un'attività di animazione rischia di non essere efficace
Il tuo slogan/motto: quello di Tunia: Fare le cose fatte bene!
Segni particolari: dinamica

Da impiegata a operatore vitivinicolo, da informatico a operatore vitivinicolo, da enologa a operatore vitivinicolo. Tre persone, tre soci, tre amici. Andrea, Chiara e Francesca sono tre persone che si conoscevano sin dai tempi dell'università e che hanno preso una decisione fondamentale nella loro vita: stare all'aria aperta dedicandosi alla produzione del vino, vendendo su internet.

Ciao Chiara, come mai avete deciso tutti e tre di mettervi in società fondando tunia.it?
Ciao a tutti. In linea di massima sia io che l'altra mia socia Francesca non avevamo più voglia di lavorare da dipendenti, ed in più Francesca, che al tempo lavorava in Sardegna, voleva ritornare in Toscana. Andrea invece non si è licenziato come noi due, ha sempre il suo lavoro da informatico ma è comunque nostro socio in affari.

Perché il nome Tunia?
Tunia è la trascrizione latina di una divinità etrusca, lo abbiamo utilizzato per rendere omaggio al territorio in cui lavoriamo.

Tu e Francesca che lavoro facevate?
Io ero impiegata in banca, mentre Francesca era un'enologa in una cantina sarda. 

Come va il commercio in rete?
Il commercio in rete va bene per quanto riguarda la vendita al consumatore. Diciamo che il nostro sito di e-commerce vende solo ai consumatori finali e non ai ristoranti.

Perché?
Perché nella vendita all'ingrosso non c'è ancora la cultura di andare a cercare sul web i produttori per contattarli, si utilizzano sempre molto le fiere.

Per ora come vi pubblicizzate sul web?
Al momento abbiamo una strategia pubblicitaria ibrida: abbiamo creato le etichette delle bottiglie staccabili con su scritto i nostri estremi del sito web, il cliente può quindi andare al ristorante e poi cercarci da casa. In futuro invece vorremmo puntare di più sulla pubblicità propriamente internet e su un utilizzo maggiore dei social network.


logo camp 2018

Il libro dei wwworkers

libro1Wwworkers (Gruppo24Ore) è un manuale scritto da Giampaolo Colletti, con la prefazione di Andrea Rota (eBay) e la postfazione di Luca Tremolada (Sole24Ore).

Il libro degli artigeni

libro ArtigeniSEI UN GENIO! è il nuovo libro di Giampaolo Colletti edito da Hoepli. Racconta la rivoluzione degli Artigeni con 150 storie di artigiani e lavoratori dalle idee geniali. Acquista online

wwworkers su Metro

Metro 08062016 tagliata

Leggi gli articoli su Metro

wwworkers su Millionaire

Millionaire Giugno
Leggi gli articoli su Millionaire

I wwworkers sono raccontati su

fatto-quotidiano metro nova-24 millionaire