Cristina Salvatori - Grafica

Cristiana-Salvatori

 

Cristina da Bologna ha sempre svolto lavori come grafica. Poi l'idea di mettersi in proprio: ha aperto un sito di ecommerce di grafica per matrimoni intercettando la sua community di riferimento con consigli utili e suggerimenti che quotidianamente scrive suo blog.

Nome: Cristina Salvatori
Città: Bologna
Età: 36
Formazione di partenza: grafica
Precedente lavoro: grafica
Attuale lavoro da wwworkers: titolare del sito di e-commerce PartecipazioniPerMatrimonio.com
Cos'è in un tweet: realizzo tutto il materiale cartaceo che serve per il matrimonio
In che cosa consiste il lavoro: progettare e realizzare i coordinati nozze cercando di essere sempre molto visibile sul web
Media mensile di profitto: per ora poco
Potenzialità riscontrate dal lavoro in rete: poter ampliare il mio mercato a tutta l'Italia e un domani anche ai mercati europei ed extraeuropei dove il made in Italy è considerato un plus in più, senza sostenere i costi di un negozio
Problematiche riscontrate dal lavoro in rete: una concorrezza spietata, tutti si mettono a fare partecipazioni senza nessuna competenza e senza nessuna regolarità di fatturazione, abbassando il valore del prodotto
Il tuo slogan/motto: la qualità a un giusto prezzo
Segni particolari: una grande scelta tra i prodotti, una grande possibilità di personalizzazione e scelta tra i materiali

Benvenuta Cistina. Come mai hai deciso di specializzarti in partecipazioni per matrimoni?
Mi sono targhettizzata molto perché vengo dal mondo della grafica e di studi grafici ce ne sono tantissimi sia online che offline più o meno bravi ed è un mercato super competitivo. Quando ho perso il lavoro ho pensato che volevo riciclarmi sfruttando le mie competenze.

Ci racconti cosa fai?
Durante l'organizzazione del mio matrimonio avevo notato che la parte cartacea era poco curata, molte volte affidata a tipografie o a grandi aziende che lavoravano il prodotto in grande distribuzione senza possibilità di personalizzazione. Ho iniziato una lunga ricerca su internet, che mi ha portato a scoprire un mondo sconosciuto al di là dell'oceano. Infatti in America esistono ditte specializzate che trattano partecipazioni di matrimonio e coordinati di nozze per rendere il giorno unico e speciale. Io mi sono solo ispirata al loro stile, per poter personalizzare quel giorno, dalla partecipazioni al ringraziamento.

Targhettizzare così la tua offerta ha avuto dei vantaggi?
Certo. E' stata una scelta personale quella di dedicarmi a questa nicchia di mercato, basata sul fatto che quando ho aperto il sito questo mercato era davvero ancora scoperto. Mi spiego: quando sono arrivata sul mercato, i maggiori fornitori di partecipazioni davano un servizio uguale, standardizzato, partecipazioni stampate in rotativa (per contenere i prezzi), non personalizzabili, stampate in grandi quantità in tipografia. ll mio è un prodotto innovativo, diverso, comunque realizzato tutto in grafica, molto colorato e divertente e che si diversifica dal prodotto un po' obsoleto che si vendeva in italia.

Oggi invece?
Adesso sono in molti ad aver adottato questo tipo di stile: dai wedding planner che si avvalgono di grafici, fino a miei competitors che si sono dovuti adattare alle richieste del mercato.

Com'è il mercato oggi?
Ho aperto l'azienda nel 2010 in piena crisi, però secondo il mio modesto giudizio la gente si sposa lo stesso, certamente facendo più atenzione al budget. Probabilmente potrei intercettarne più persone, forse devo prendere meglio la mira! Certo è che i canali sono molteplici: fiere, wedding planner, internet, facebook, fornitori..

Quanto hai speso per avviare la tua impresa?
Il costo di lancio del sito è stato sui 4mila euro, più ovviamente le sponsorizzazioni alle quali ogni tanto partecipo.

Difficoltà nell'aprire l'attività online?
Nessuna! Amo il mio sito e il mio blog che curo molto. Ad oggi il web è il mio lavoro.

Quanto sei presente online?
I social sono sicuramente una parte molto importanti del mio lavoro: Facebook è una finestra sempre aperta sul mio ufficio, scrivo cosa faccio e pubblico le foto dei miei lavori, ispirazioni che trovo sul web per le mie sposine, consigli. Poi uso Pinterest in cui pubblico sempre foto del mio lavoro (con meno frequenza) e tante ispirazioni. Si Flickr ho il diario dei miei lavori. E su Google+ pubblico i post del mio blog e suggerisco ispirazioni alle mie sposine!

Come utilizzi il tuo blog?
Nel mio blog aziendale parlo di matrimonio in generale, non solo partecipazioni e sicuramente pubblico poche comunicazioni aziendali! Capita di scrivere dell'ultima collezione pubblicata sul sito, ma mi sento veramente poco aziendale e ahimè poco commerciale. Il mio intento è dare consigli alle spose, ispirazioni che servono per farsi idee: senza idee è difficile mettere su un matrimonio. 

Un consiglio da dare a chi ci segue?
E' utile avere un blog perché aiuta a coinvolgere i lettori che in qualche modo si appassionano e probabilmente un giorno richiederanno i tuoi servizi. In più è un ottimo modo per farsi conoscere.


Il libro dei wwworkers

libro1Wwworkers (Gruppo24Ore) è un manuale scritto da Giampaolo Colletti, con la prefazione di Andrea Rota (eBay) e la postfazione di Luca Tremolada (Sole24Ore).

wwworkers su Metro

Metro 08062016 tagliata

Leggi gli articoli su Metro

wwworkers su Millionaire

Millionaire Giugno
Leggi gli articoli su Millionaire

I wwworkers sono raccontati su

fatto-quotidiano metro nova-24 millionaire