Michaela Bollazzi - Co-fondatrice OrtoeGusto.it

Michaela Bollazzi

Tutto è iniziato pensando  al classico pacco della mamma colmo di deliziosi sughi, frutta e verdura fresca, cibi naturali introvabili in città. Così nel 2009 Michaela ha acceso insieme a due soci la piattaforma, che oggi conta una quindicina di fornitori di prodotti freschi e conservati. 

Nome: Michaela Bollazzi
Età anagrafica: 31
Città: Milano
Formazione di partenza: laureata in filosofia e master in comuncazione
Lavoro precedente: account in un agenzia di comunicazione
Attuale lavoro da wwworker: co-fondatrice di Ortoegusto.it
In cosa consiste il lavoro: commerciante online di prodotti biologici e nello specifico sono content e web account: mi occupo del sito, mi occupo dei fornitori e della gestone dei clienti
Potenzialità riscontrate dal lavoro in rete: ottimo strumento per dialogare e vendere verso nuovi pubblici
Problematiche riscontrate dal lavoro in rete: bassa alfabetizzazione all'uso della rete per acquisti, poichè ancora non c'è fiducia nello strumento
Lo slogan: alla fine tutto andrà bene e se non va bene vuol dire che non è la fine
Il consiglio: essere testardi, non mollare, andare fino in fondo

Ciao Michaela e benvenuta su wwworkers. Ci racconti il progetto?
Ortoegusto.it nasce dall’amore per il cibo, quello buono e sano. Tutto è iniziato pensando al classico pacco della mamma colmo di deliziosi sughi, frutta e verdura fresca, cibi naturali introvabili in città. Così nel 2009 ho acceso insieme a due soci la piattaforma, che oggi conta una quindicina di fornitori di prodotti freschi e conservati.

Da chi è composta la rete di fornitori?
Sono quasi tutti distribuiti geograficamente in Lombardia. Ma poi abbiamo contatti diretti con la Sicilia, perchè una delle nostre aziende agricole biologiche consorziate è siciliana. E poi abbiamo i carciofi dalla Liguria.

Come è nata l'idea?
Avevamo un'azienda agricola di famiglia alle spalle, quella di Bruno e Francesco, gli altri due soci. L'azienda produceva biologico da vent'anni, Non vendevano però in Italia, si rivolgevano soprattutto al mercato estero con  prodotti orticoli perchè in Italia questa cultura e attenzione non è

Qual è il vostro obiettivo?
Beh, l'obiettvo è consorziare più produttori, prima soltanto online e da un anno anche con un punto fisico che funziona da "pick-and-pay", ovvero "ordina online e ritira in negozio".

Quindi dalla rete siete approdati al punto vendita vero e proprio. Perché?
Il cibo nella nostra cultura è centrale, ma l'alfabetizzazione digitale è ancora bassa. Però è vero anche che chi acquista nel punto fisico è una parte minoritaria, perchè in molti e sempre di più preferiscono la consegna a casa, è una formula che piace.

Come vi siete sviluppati negli anni?
Dai prodotti biologico dell'azienda agricola di famiglia: pomodorini ciliegini, zucchine e melanzane e poi ora ci siamo allargati fino a comprendere altri produttori bio come arance, mandarini, limoni, mandorle, cavoli, peperoni, olio, vino. Nella nostra rete ci sono anche diversi artigiani del gusto, come pasticceri e pescatori.

Cosa rappresenta la vostra piattaforma?
Il nostro è un sito veicolo di contenuti e di contatto. Non è un semplice sito vetrina. L'utente cerca un dialogo con esperti di settore.

Un consiglio per gli altri lavoratori della rete?
Essere testardi, non mollare. Non fermarsi mai e di fronte alle difficoltà occorre andare fino in fondo.


Il libro dei wwworkers

libro1Wwworkers (Gruppo24Ore) è un manuale scritto da Giampaolo Colletti, con la prefazione di Andrea Rota (eBay) e la postfazione di Luca Tremolada (Sole24Ore).

Il libro degli artigeni

libro ArtigeniSEI UN GENIO! è il nuovo libro di Giampaolo Colletti edito da Hoepli. Racconta la rivoluzione degli Artigeni con 150 storie di artigiani e lavoratori dalle idee geniali. Acquista online

wwworkers su Metro

Metro 08062016 tagliata

Leggi gli articoli su Metro

wwworkers su Millionaire

Millionaire Giugno
Leggi gli articoli su Millionaire

I wwworkers sono raccontati su

fatto-quotidiano metro nova-24 millionaire