Riccardo Marini - Personal Trainer

RiccardoMarini

Riccardo ha mollato il posto fisso in una multinazionale d’eccellenza del fitness e si è messo in proprio. Ora corre, pedala, si arrampica. E, soprattutto, si connette. Perché il lavoro di Riccardo è in rete.

Nome: Riccardo Marini
Età anagrafica: 39
Città: Cesenatico
Formazione di partenza: laureato in Scienze Motorie - Personal Trainer Certificato
Lavoro precedente: coordinatore del network internazionale dei personal trainer per una multinazionale del fitness
Attuale lavoro da wwworker:  personal trainer 2.0, fondatore di Riccardo Marini Total Training
In cosa consiste il lavoro:
creare e realizzare progetti sportivi
Segni particolari del tuo lavoro: ho appena iniziato questo progetto di lavoro ed ora ciò che caratterizza Riccardo Marini Total Training è la motivazione ad andare avanti e la ferma convinzione di poter offrire un servizio che può realizzare i progetti sportivi delle persone ed esaltare la professionalità di chi lavora in questo settore
Competenze specifiche: spiccata capacità di ascolto e di comunicazione. Lavorare con delle persone che hanno fiducia nelle tue conoscenze e competenze è una responsabilità enorme che va valorizzata con umiltà, passione ed onestà
Potenzialità riscontrate dal lavoro in rete: la possibilità di riunire e valorizzare figure professionali che possono erogare i loro servizi a persone, indipendentemente dal luogo dove si trovano
Problematiche riscontrate dal lavoro online: la rete è velocissima quindi i messaggi che partono tramite questo strumento possono creare molta confusione e problemi se espressi nella maniera sbagliata
Quanto sei connesso e quali strumenti adotti: sono sempre connesso tramite smartphone, tablet  e computer Tranne quando dormo.
Il tuo slogan/motto: non meravigliarti se il viaggio è lungo perché per i grandi fini il lungo giro è necessario

Benvenuto su wwworkers, Riccardo. Partiamo dai tuoi tratti professionali distintivi. Come ti descriveresti?
Sono un trainer olimpico, un preparatore atletico, Ironman e Marathon des Sables Finisher, Ultratrail Runner... E poi mi considero ispiratore dei sogni delle persone!

Cosa ti consente di fare la rete?
La rete mi consente di raccogliere le informazioni, che mi inviano le persone che supporto nei loro progetti sportivi, e velocemente posso condividerle con tutto il team di lavoro indipendentemente da dove essi siamo e lavorino fisicamente.

Ci fai un esempio concreto?
Beh, proprio in questi giorni sto gestendo un nuovo progetto sportivo molto ambizioso di una persona che vive nelle Marche, che mi ha conosciuto grazie alla rete tramite un mio amico su Facebook: il team di lavoro che lo seguirà per la sua impresa sportiva si trova un po’ in Emilia Romagna , un po’ nelle Marche e tutti sono uniti grazie alla rete.

Ma con chi dialoghi in rete?
Dialogo principalmente con Personal Trainer, Allenatori, Fisioterapisti, Medici, Osteopati, Aziende che operano nel settore dell’abbigliamento sportivo e con chi partecipa a gare sportive. Mi confronto su come organizzare alcune attività specifiche ed invio consigli su come affrontare determinati allenamenti e gare. Il progetto su cui sto lavorando senza la rete non sarebbe realizzabile

Quali sono i peggiori luoghi comuni da sfatare anche in rete sull'attività sportiva? E invece che risorse offre la rete?
Quando si parla di attività sportiva in rete si tende a generalizzare dando per scontato che le informazioni e consigli contenuti nelle tabelle di allenamento , che molti appassionati scaricano dal web sono ottimali e specifici per ogni persona e situazione. Ma purtroppo nella maggior parte dei casi non è così. Senza andare troppo nel tecnico credo che la tabella debba essere solo una parte di tutto il progetto di lavoro, basato sulla persona, e che il suo sviluppo è il risultato del lavoro di un team composto da più figure professionali (medici, fisioterapisti, allenatori ecc…). La rete può permettere di far comprendere questo approccio e valorizzarlo, condividendo le testimonianze ed i risultati raggiunti. In questo modo anche i meno esperti possono affidarsi a dei professionisti e possono scegliere, informandosi, a chi dare fiducia.

Un consiglio che ti senti di dare a chi vorrebbe intraprendere un percorso sportivo o fisico?
Fare sport è un’ottima opportunità per scoprire se stessi, scoprire che si può migliorare, che si posso vincere le proprie paure. Scoprendoci grandi, quando ci riusciamo, ci rendiamo conto che siamo giovani felici.

Ci elenchi qualcosa di concreto per iniziare?
Prima di tutto consiglio di iniziare con una visita da uno specialista in medicina dello sport. Scegliere lo sport che ti piace, magari quello che facevi da bambino e che hai abbandonato.

Se conosci amici che lo praticano chiedigli se puoi unirti agli allenamenti o semplicemente vai a “respirare” l’ambiente. Se non conosci nessuno vai su web e scrivi lo sport e città dove abiti, probabilmente scoprirai gruppi sportivi, associazioni molto vicine a te. Contattali, conoscerai persone fantastiche e che diventeranno in poco tempo tuoi amici.

Vuoi provarci, iniziare ad allenarti, e magari fare un pensierino a qualche gara. Mettiti in contatto con dei professionisti Laureati in Scienze Motorie non scaricare subito tabelle di allenamento, e se vuoi contattami insieme potremmo toglierci un sacco di soddisfazioni e divertirci!

Ci saluti con una ventata di ottimismo… quello che non ti manca?
Ognuno di noi può decidere di realizzare, coltivando le proprie passioni, un progetto sportivo. La grande soddisfazione sarà l'arrivo.


Il libro dei wwworkers

libro1Wwworkers (Gruppo24Ore) è un manuale scritto da Giampaolo Colletti, con la prefazione di Andrea Rota (eBay) e la postfazione di Luca Tremolada (Sole24Ore).

Il libro degli artigeni

libro ArtigeniSEI UN GENIO! è il nuovo libro di Giampaolo Colletti edito da Hoepli. Racconta la rivoluzione degli Artigeni con 150 storie di artigiani e lavoratori dalle idee geniali. Acquista online

wwworkers su Metro

Metro 08062016 tagliata

Leggi gli articoli su Metro

wwworkers su Millionaire

Millionaire Giugno
Leggi gli articoli su Millionaire

I wwworkers sono raccontati su

fatto-quotidiano metro nova-24 millionaire